11 Giugno 2019, 09:54

Ms. Lauryn Hill

Una delle personalità artistiche che hanno maggiormente caratterizzato il passaggio del millennio. Lauryn Hill si conquistò una reputazione nel mondo della musica come unica componente femminile del trio The Fugees (gli altri erano Wyclef Jean e Pras Michel) che negli anni novanta fu campione di vendite di dischi, secondo solo a Michael Jackson sulla scena […]
share
UmbriaJazz

Una delle personalità artistiche che hanno maggiormente caratterizzato il passaggio del millennio.

Lauryn Hill si conquistò una reputazione nel mondo della musica come unica componente femminile del trio The Fugees (gli altri erano Wyclef Jean e Pras Michel) che negli anni novanta fu campione di vendite di dischi, secondo solo a Michael Jackson sulla scena internazionale del R&B. Ai Fugees si riconosce il merito di aver portato ai massimi livelli artistici un genere come l’hip hop, anche coniugandolo con soul, reggae e ritmi caraibici. Al trio la Hill si era unita quando frequentava la Columbia University di New York. Scioltosi nel 1998 i Fugees, che avrebbero poi avuto una temporanea ricostituzione nel 2004-2006, Lauryn cominciò la carriera come solista, e quello stesso anno pubblicò il suo primo album dal titolo The Miseducation of Lauryn Hill. Fu un enorme successo, come lo furono i singoli da esso tratti. Un successo certificato da ben cinque Grammy Awards (con undici nominations). Il disco viene considerato anche oggi, a distanza di oltre venti anni, come uno dei primi e migliori esempi del nu soul. Una pietra miliare della musica contemporanea in cui Ms Hill metteva sul tavolo tutte le sue doti di songwriter e interprete.

A questo fa seguito nel 2002 un album live, MTV Unplugged No 2.0., che vende più di un milione e mezzo di copie. Nel 2015 Lauryn Hill contribuisce con alcune performance al documentario dedicato alla vita di Nina Simone.

Uno dei tratti peculiari della personalità artistica di Lauryn Hill è la capacità di portare coerentemente a sintesi le più svariate influenze musicali, le stesse che ha assimilato fin da piccola ascoltando musica di ogni genere (jazz, soul, reggae, rock, classica) dalla raccolta di dischi dei suoi genitori. Le sue canzoni sono il frutto di una raffinata e personale visione della vita, molto oltre le convenzioni ed i condizionamenti dello show business.