Peter Bernstein Quartet

Peter Bernstein si è guadagnato un posto in prima fila sulla scena della chitarra jazz newyorkese alla fine degli anni ’80. Da allora ha svolto una intensa attività live e in studio, pubblicando a suo nome una decina di dischi e lavorando come sideman con personaggi come Sonny Rollins, Bobby Hutcherson, George Coleman, Lou Donaldson, […]
share
UmbriaJazz

Peter Bernstein si è guadagnato un posto in prima fila sulla scena della chitarra jazz newyorkese alla fine degli anni ’80. Da allora ha svolto una intensa attività live e in studio, pubblicando a suo nome una decina di dischi e lavorando come sideman con personaggi come Sonny Rollins, Bobby Hutcherson, George Coleman, Lou Donaldson, Dr. Lonnie Smith, Joshua Redman, Brad Mehldau, Diana Krall, Lee Konitz. Il suo stile garbato, moderno, perfetto per un mainstream raffinato e musicalmente “colto” ne ha fatto un performer molto stimato e richiesto.

Il quartetto con cui suona a Perugia presenta la non frequente formula di una front line chitarra-pianoforte, che però Bernstein deve amare molto, se è vero che con un quartetto simile esordì nei primi anni ’90, ed il pianista era Brad Mehldau.

Anche questa volta il pianista, Sullivan Fortner, è uno dei trentenni di successo. Il pubblico di Umbria Jazz lo conosce molto bene per averlo visto più volte, da solo o con Cécile McLorin Salvant e Roy Hargrove. Assieme e con la formula del quartetto, Bernstein e Fortner hanno realizzato un disco, What Comes Next, chiaramente ispirato alle riflessioni post lockdown.

Il quartetto di scena a Perugia è completato da Doug Weiss al contrabbasso e da una star del jazz italiano, Roberto Gatto, alla batteria.


PETER BERNSTEIN QUARTET

Peter Bernstein – chitarra
Sullivan Fortner – pianoforte
Doug Weiss – contrabbasso
Roberto Gatto – batteria


Biglietto singolo | Abbonamento