“Correspondence”: il nuovo progetto speciale per Umbria Jazz di Gianluca Petrella e Pasquale Mirra

a UJ21 il 13 luglio
share | Tags: Notizie UJ 21
UmbriaJazz

Si intitola “Correspondence”: è il nuovo progetto speciale per Umbria Jazz di Gianluca Petrella e Pasquale Mirra.

A UJ21 il 13 luglio in un doppio set all’Arena con Edmar Castaneda & Grégoire Maret.

Il progetto nasce poco più di tre anni fa in versione prevalentemente acustica, trombone e vibrafono con qualche incursione nell’elettronica, ma ben presto la voglia di sperimentare e di spostare la linea di confine sempre più avanti ha spinto i due ad ampliare l’orizzonte con l’utilizzo dell’elettronica e l’aggiunta di alcuni strumenti, come synth, rhodes, balaphone e midi vibes.

Nel disco convergono le numerose influenze e collaborazioni di Petrella e Mirra (da Cosmic Renaissance, a quelle con Nicola Conte e Dj Gruff a C’Mon Tigre e Mop Mop solo per citare le principali) ed i brani, tutti composti arrangiati e prodotti dai due, sono un caleidoscopio variegato di suoni ethno, afrobeat, ethio-jazz, spiritual jazz, elettronica, un susseguirsi sempre mutante dove la ricerca ritmica e l’attenzione al suono giocano un ruolo fondamentale.

Due musicisti in totale sintonia che spinti da una curiosità inesauribile esplorano le innumerevoli possibilità della musica e della tecnologia.

Per la realizzazione dell’album Petrella e Mirra hanno chiamato alcuni ospiti, Giulietta Passera alla voce e autrice del testo di Night Shift a cui dona toni wave, Kalifa Kone al talking drums e n’goni e calabash, Blake Franchetto al basso elettrico, Danilo Mineo alle congas, bongos, krakabs ed effetti, Simone Padovani alle percussioni e Primo Zanasi al drum beat, tutti musicisti con i quali c’è un percorso comune e che sono stati scelti perché perfettamente funzionali all’architettura musicale di Correspondence.