16 Luglio 2020, 09:16

Music will save the planet: energia pulita prodotta nel cuore verde d’Italia per la musica di Umbria Jazz.

Music will save the planet: energia pulita prodotta nel cuore verde d’Italia per la musica di Umbria Jazz.   ERG e Umbria Jazz hanno siglato un accordo per la fornitura di energia da fonti rinnovabili per gli spettacoli in programma nella stagione 2020. L’energia fornita da ERG sarà 100% green, proveniente dalle produzioni di rinnovabili […]
share | Tags: Jazz in August
UmbriaJazz

Music will save the planet: energia pulita prodotta nel cuore verde d’Italia per la musica di Umbria Jazz.

 

ERG e Umbria Jazz hanno siglato un accordo per la fornitura di energia da fonti rinnovabili per gli spettacoli in programma nella stagione 2020.

L’energia fornita da ERG sarà 100% green, proveniente dalle produzioni di rinnovabili in Italia e in parte anche a “chilometro zero”, proveniente dagli impianti idroelettrici presenti in Umbria.

ERG, partner del festival dal 2016, contribuisce così al primo raggiungimento di un importante risultato nell’ambito del progetto “WAKE UP! Music will save the planet!”: consumi elettrici dei concerti previsti dal festival senza l’emissione di CO2 in atmosfera.

L’iniziativa è stata lanciata l’anno scorso e ha come obiettivo il raggiungimento della totale sostenibilità ambientale del festival nel 2023, in coincidenza con il cinquantennale dalla sua fondazione.

La stagione 2020 di Umbria Jazz comincia domenica 19 luglio con “Two for Tree and Orchestra”, con Paolo Fresu, Daniele di Bonaventura e l’Orchestra da Camera di Perugia e culminerà con “Jazz in August”, concerti in piazza IV Novembre a Perugia dal 7 al 10 agosto.