George Cables Trio w/ Darryl Hall & Jerome Jennings feat. Piero Odorici | Umbria Jazz

George Cables Trio feat. Piero Odorici

George Cables Trio con Darryl Hall & Jerome Jennings feat. Piero Odorici

Dom, 02 Gennaio - ore 20:30
Palazzo dei Sette – Bistrò
share
UmbriaJazz

George Cables Trio feat. Piero Odorici

Se è vero che il profilo artistico di un musicista jazz viene descritto anche dai colleghi con cui collabora, George Cables può essere considerato a buon diritto un monumento del jazz moderno. Nella sua lunga carriera questo newyorkese oggi settantaseienne ha suonato, dal vivo e in studio, con Sonny Rollins e Joe Henderson, Woody Shaw e Freddie Hubbard, Bobby Hutcherson e Dizzy Gillespie. Straordinaria è poi la sua “collezione” di batteristi: Art Blakey, Max Roach, Roy Haynes, Tony Williams. Due partnership restano però centrali: il quartetto di Dexter Gordon e quello di Art Pepper, di cui Cables fu senza dubbio il pianista preferito. “Mr. Beautiful”, lo chiamava Pepper. La loro collaborazione è documentata da una serie di dischi Contemporary e Galaxy, tra cui l’ultima sessione in studio, in duo, del grande alto sassofonista: un testamento artistico da condividere con un compagno fidato. Negli ultimi anni Cables suona da solo, con il proprio trio o con formazioni più estese, oltre a svolgere attività didattica in programmi di formazione per giovani musicisti. E pensare che la sua prima educazione musicale fu con la musica classica, non con il jazz di cui, come egli stesso ammise, non sapeva niente. Ma la libertà e la potenza espressiva della musica afroamericana presto lo conquistarono. Più che i pianisti, le sue principali influenze furono icone come Miles Davis e Coltrane, le loro innovazioni e come gestivano le band. Formatosi alla scuola dell’hard bop, Cables ha sempre conservato una grande curiosità per l’evoluzione del jazz e l’interesse nei confronti dei più giovani. Un classico, dunque, ma anche un artista originale e mai in stand by. Nel quartetto che suona a Orvieto c’è un musicista molto noto al pubblico italiano, il sassofonista bolognese Piero Odorici, membro del quintetto protagonista delle jam session notturne delle ultime edizioni di Umbria Jazz.