Gianluca Petrella Cosmic Renaissance

Lun, 10 Agosto - ore 19:30
Piazza IV Novembre
share
UmbriaJazz

Gianluca Petrella Cosmic Renaissance

Gianluca Petrella rimette in orbita la sua Cosmic Renaissance, liberamente ispirata ad un outsider assoluto come Sun Ra di cui oggi si parla poco ma che ha rappresentato un caso unico, una sorta di scheggia impazzita della storia del jazz. Certamente non è privo di suggestione il fatto che Petrella con la Cosmic Renaissance suonerà nella stessa piazza in cui suonò Sun Ra con la Solar Arkestra nella prima edizione di Umbria Jazz, il 1973. Il progetto di Petrella nacque nel 2007 e da allora, attraverso tanti concerti in giro per l’Europa e tre dischi, ha continuato a svilupparsi e ad assumere forme e suoni nuovi. L'adesione, più che alla musica in sé, è all’approccio alla musica del santone che aveva chiamato Arkestra la sua band e diceva di essere venuto sulla terra da qualche parte dello spazio esterno. Petrella non compie una rilettura filologica. In questo progetto c’è piuttosto la sottolineatura della straordinaria capacità visionaria di immaginare mondi sonori ed estetici non codificati, che è propria di Petrella come lo era di Sun Ra. È il continuo sconfinare verso frontiere inedite che possono emergere solo esplorando nel profondo le proprie doti creative e mettendo da parte convenzioni e schemi. Come un viaggio galattico con destinazione ignota. Con gli anni, la Cosmic Renaissance ha preso sempre più i tratti di Petrella, in una ricerca libera e personale che rappresenta sempre più il trombonista e leader pugliese. Sia il repertorio che la formazione hanno continuato a svilupparsi negli anni. Cosmic Renaissance è oggi un quintetto con Mirco Rubegni: tromba - Blake Franchetto: basso - Federico Scettri: batteria, laptop - Simone Padovani: percussioni Petrella, skipper di questa traversata spaziale è un artista il cui talento gode ormai, e da tempo, di un condiviso riconoscimento internazionale. È considerato uno dei maggiori trombonisti al mondo (ha vinto per due anni consecutivi il celebre Critics Poll di DownBeat, nella categoria artisti emergenti), e nell’arco di una carriera più che ventennale ha collaborato con artisti come Steve Swallow, Greg Osby, Carla Bley, Steve Coleman, Lester Bowie, Roswell Rudd, Ray Anderson, Pat Metheny, Oregon, John Abercrombie, la Sun Ra Arkestra diretta da Marshall Allen e con i più importanti musicisti italiani tra i quali Enrico Rava, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Giovanni Guidi. Petrella ha composto, eseguito e inciso musica spaziando tra diversi generi, dalla sperimentazione all’elettronica al mainstream.