Gran Cenone di Fine Anno | Palazzo del Popolo | Umbria Jazz

Gran Cenone di Fine Anno | Palazzo del Popolo

The Anthony Paule Soul Orchestra

Nick The Nightfly Quintet

Ven. 31 Dicembre - ore 20:30
Palazzo del Popolo – Sala Expo
share
UmbriaJazz

Gran Cenone di Fine Anno | Palazzo del Popolo

UmbriaJazz

The Anthony Paule Soul Orchestra

La band è formata da autentici specialisti del soul, tutti con all'attivo collaborazioni prestigiose a partire dal leader, che ha lavorato e registrato con Boz Scaggs, Charlie Musselwhite, Johnny Adams, Maria Muldaur, The Johnny Nocturne Band. Kevin Hayes, il nuovo batterista, ha lavorato venti anni con Robert Cray e ha inciso con B.B. King, John Lee Hooker e Van Morrison. Bill Ortiz, tromba, faceva parte della band di Santana, ed il sassofonista Charles McNeal è un richiesto session man della Bay Area. La costituzione come gruppo stabile è recente ed è avvenuta in Italia, nel 2015, in occasione del festival di Porretta. L’idea era di formare un gruppo specializzato nel soul “vecchia scuola”. La formazione ha dimostrato subito di funzionare ed è diventata una band vera e propria in grado di produrre grande black music (soul, blues, R&B) spettacolare e coinvolgente. Importante la produzione discografica. L’album “Soul For Your Blues” ha ricevuto due BMA (Blues Music Awards) nominations, e “After A While” realizzato con Wee Willie Walker ben cinque nominations nel 2018.   È uscito di recente “Not In My Lifetime”, registrato dalla Anthony Paule Soul Orchestra pochi giorni prima della morte di Wee Willie Walker e prodotto a dal leggendario Jim Gaines. A Orvieto con la band c’è la cantante Terrie Odabi, che è stata definita la più travolgente donna del blues e del soul emersa dalla Bay Area dai tempi di Etta James. Poche vocalist padroneggiano, grazie a una presenza fisica e vocale straripante, la scena come questa nativa di Oakland, che Steve Turre, grande trombonista jazz, definisce “un gioiello della Bay Area”.
UmbriaJazz

Nick The Nightfly Quintet

Popolarissimo come dj e conduttore radiofonico, Nick the Nightfly (all'anagrafe Malcolm MacDonald Charlton, il nome d'arte lo ha preso dal titolo dell'album di Donald Fagen) nasce in realtà come musicista e cantante. Era una promessa del calcio il giovane Malcolm, convocato per la Nazionale scozzese Under 18, e del badminton, ma il suo vero amore era la musica. Ormai italiano dal 1982, per scelta di vita, è una star di Radio Monte Carlo per i suoi programmi ironici e colti, nei quali si ascolta sempre ottima musica. In studio ha ospitato artisti come Sting, Pat Metheny, Peter Gabriel, Ryuichi, Herbie Hancock, Miriam Makeba, Caetano Veloso, Enya, Donald Fagen, Pino Daniele, Annie Lennox e tanti altri. Ha prodotto compilation di successo sotto l'egida di The Nightfly e Monte Carlo Nights, ma lui la musica ama anche farla, sia con la Monte Carlo Nights Orchestra sia con una band di organico più ristretto come il quintetto. Un personaggio simpaticissimo e vulcanico (direttore artistico del Blue Note di Milano, organizzatore di festival, produttore, cacciatore di talenti) che il pubblico di Umbria Jazz conosce bene per le sue dirette dal Festival in estate e come presentatore, ma anche come performer.