Skip links
Sticky Bones

Una fotografia in bianco e nero della musica americana delle radici, quando il jazz stava nascendo e le sue forme erano ancora arcaiche. È la mission degli Sticky Bones, band italianissima che rievoca una fase storica imprescindibile che merita di essere conosciuta meglio, anche perché conserva, ad un secolo di distanza, una invidiabile freschezza.

Gli Sticky Bones hanno esordito nel programma di Umbria Jazz nel 2016, ma erano stati in precedenza a Perugia come artisti di strada.

Sono una band ovviamente acustica e con una formazione molto flessibile, capace di adattarsi ad ambienti e situazioni diverse. Quello che non cambia è lo spirito, rivolto a celebrare le origini della musica che avrebbe caratterizzato il suo secolo ed influenzato praticamente tutti i generi, colti e popolari, in ogni angolo del pianeta. Una musica che ha molti nomi: early jazz, classic blues, American roots, hokum songs, barrelhouse, stomps, stride, boogie woogie, vaudeville.

Sono tutti stili a cui gli Sticky Bones si ispirano e che ne caratterizzano il sound. Un suono “sporco”, ruvido, lo stesso che si poteva sentire a tarda notte fuori nelle barrelhouse, nei bordelli, nei juke joint o negli spettacoli di vaudeville durante gli anni ‘20 e ‘30. Il loro disco “Goofer Dust Swing – The Barrelhouse Songs” ne rappresenta un buon documento, come pure “Whoop It up!”, l’ultimo lavoro che va da King Oliver a Clarence Williams a Fats Waller.

A seguire “Vinyl Groove Selection”.

Orari
  • Terrazza del Mercato Coperto
  • Entrata gratuita
  • Inizio: ore 19:30
Info

Terrazza Swing

📍 Terrazza del Mercato Coperto
➡️  Accesso da Piazza Matteotti

Explore
Drag