Umbria Jazz 1999

Perugia, 9 - 18 luglio 1999

share

È un’edizione di passaggio, nel jazz i grandi nomi cominciano a scarseggiare per un festival popolare la via della contaminazione diventa sempre più obbligata.

Ma il protagonista a Perugia è l’ultima star della musica improvvisata, Pat Metheny che arriva con un trio formidabile con Larry Grenadier al contrabbasso, preso in prestito dal trio di Brad Mehldau, e con Bill Stewart alla batteria accolto da un Frontone straripante di folla, soprattutto giovani, mentre il chitarrista spazia da Ornette Coleman a Horace Silver.
E proprio Mehldau, in grande ascesa, è un altro protagonista chiamato a duettare con il più esperto ma raffinato collega Kenny Barron.

Un altro grande nome del pianismo jazz Herbie Hancock è chiamato ad ospitare Giorgia mentre la chiusura è affidata a un cantautore storico come il morbido e levigato James Taylor. A tenere alto il ricordo del jazz che fu c’è il sempre magnifico Milt Jackson con il suo vibrafono.

Umbria Jazz

UJ History