10 Giugno 2019, 10:34

UJ19: il jazz torna, e raddoppia, alla Galleria Nazionale dell’Umbria

La Galleria Nazionale dell'Umbria ospita anche in occasione di Umbria Jazz 19 un ciclo di raffinati concerti. Quest’anno il programma raddoppia.
share | Tags: Artisti Programma
UmbriaJazz

La Galleria Nazionale dell’Umbria ospita anche in occasione di Umbria Jazz 19 un ciclo di raffinati concerti. Quest’anno il programma raddoppia. Oltre all’ormai consolidato concerto di mezzogiorno, ce ne sarà uno alle 15,30. Il pubblico potrà anche vedere una mostra di fotografie di Jimmy Katz, uno dei più grandi ritrattisti del jazz, organizzata dal Museo in collaborazione con il festival.

Il jazz va dunque nel museo dove è custodita la grande arte del Medioevo e del Rinascimento umbro e dell’Italia centrale, e lo fa con un programma colto ed elegante, pensato appositamente per questo spazio unico.

Il  palco della Sala Podiani vedrà alternarsi grandi nomi del jazz internazionale e italiano, da Joachim Kuhn a Fred Hersch, passando per Kenny Barron, Benny Green e John Patitucci, e per gli italiani Danilo Rea e Roberto Gatto, con lo stesso Patitucci, Gianluigi Trovesi e Gianni Coscia, Fabrizio Bosso, Mauro Ottolini, Giovanni Guidi, Enrico Zanisi, Daniele Di Bonaventura con  Jacques Morelenbaum, Dino Rubino, il duo Casarano-Legnini, e il trio Mirabassi-Taufic-Renzetti.

Inoltre per la durata del festival, dal 12 al 21 luglio, i possessori di un biglietto per qualsiasi concerto di Umbria Jazz avranno diritto ad un ingresso agevolato a € 4 per la Galleria Nazionale dell’Umbria.

Prosegue quindi la collaborazione tra due poli culturali così diversi per genere, storia, attività ma simili per aver contribuito a far conoscere la “piccola” Umbria in tutto il mondo.