Umbria Jazz 1994

Perugia, 4 - 19 luglio 1994

share

È l’anno della pace fra Pat Metheny e Umbria Jazz.
Popolarissimo in Italia, il chitarrista americano non aveva mai messo piede a Perugia per le pretese da rock system del suo management. Invece che con la sua band classica, Metheny arriva con un quartetto in cui divide la frontline con il collega John Scofield, più Steve Swallow e Bill Stewart ai ritmi.

Ci sono anche un paio di grandi ritorni: quella della bellissima Living time orchestra di George Russell, ancora a San Francesco, mentre il bis di Caetano Veloso segna l’imporsi di una nuova linea brasiliana nel festival che avrà sviluppi negli anni a seguire, ma che già è nutrita con Gilberto Gil, Djavan e Gal Costa in cartellone.

A tornare è anche la Liberati Orchestra di Charlie Hayden e, stavolta, la formazione offre un concerto intenso nella chiesa di San Francesco dove, su richiesta del leader, l’amplificazione è tenuta al minimo e il pubblico, per sentire, è costretto a trattenere il respiro.

Umbria Jazz

UJ History